Glossario

All A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z
Term Definition
1080i

Risoluzione verticale a 1080 righe interallacciate. Dato il requisito di sussistenza del rapporto 16:9, a tale risoluzione verticale corrisponde una risoluzione orizzontale di 1920 pixel.

A/V

Audio/Video 

AAC

Advanced Audio Coding. Formato di compressione audio standardizzato dal consorzio MPEG e incluso ufficialmente nello standard ISOMPEG-4. L'AAC fornisce una qualità audio superiore al formato MP3 (MPEG 1 layer III) con una codifica più compatta, più canali e una migliore gestione delle frequenze sopra i 16 kHz.

AC3

Audio encoding system previously known as Dolby Digital

ADSL

Asymmetrical Digital Subscriber Line. Standard management and control technique by which ahigh-speed digital stream can be transferred through a traditional analog telephone line (twisted pair local loop) .

ADSL 2+

Evoluzione dell'ADSL, in grado di assicurare flussi digitali, sulla linea telefonica analogica tradizionale (doppino di utente), fino a 20Mbit/s

BD

A shorthand for BluRay Disc

Bit rate

Velocità di trasferimento di un flusso digitale, ossia numero di bit trasferiti nell'unità di tempo. Si misura in bit/s (bit al secondo) o, meglio, in suoi multipli: kbit/s, Mbit/s, Gbit/s (k=1024, M=1 milione circa, G=1 miliardo circa).

Blu-Ray Disc

Il Blu-ray Disc (spesso abbreviato in BD) è il supporto ottico proposto dalla Sony agli inizi del 2002 come evoluzione del DVD per la televisione ad Alta Definizione. Grazie all'utilizzo di un laser a luce blu, riesce a contenere fino a 54 GB di dati, quasi 12 volte di più rispetto a un DVD Single Layer - Single Side (4,7 GB). Anche se questa capacità sembra enorme un disco da 25 GB può contenere a malapena 2 ore di filmato ad Alta Definizione utilizzando la tradizionale codifica MPEG-2. Per questo motivo, oltre all'utilizzo dei dischi a doppio strato (oltre 50 GB), è stato previsto l'impiego di codifiche più sofisticate come l'MPEG-4 AVC o il Windows Media Video 9 (standardizzato come VC-1) che permettono in teoria di raddoppiare il fattore di compressione rispetto all'MPEG-2 (quindi dimezzando la richiesta di spazio) senza introdurre apprezzabili artefatti sulla qualità video.Il primo apparecchio ad aver utilizzato commercialmente questa tecnologia è stata la PlayStation 3, dopo che i produttori impegnati nel progetto Blu-ray dichiararono di aver approvato la versione 1.0 delle specifiche per i dischi BD-ROM.

CD

Compact Disc. Supporto ottico introdotto ad inizio degli Anni Ottanta per la distribuzione di musica in formato digitale. La codifica audio era PCM a 12 bit (detto anche formato WAV). In grado di contenere fino a 650 Mbyte di informazione (oggi anche 700Mbyte). Successivamente è stato utilizzato per memorizzare qualsiasi tipo di informazione digitale: dati e programmi informatici, flussi audio e flussi video.

CRT

Cathodic Ray Tube. Tubo a raggi catodici, ossia la tecnologia dei televisori tradizionali, come li abbiamo conosciuti sino all'avvento degli schermi LCD e plasma.

DivX

Il DivX è un formato basato sulla compressione MPEG-4 per il video e MP3 o WMA (Windows Media Audio) per l'audio; non ha una risoluzione video definita, può essere arbitrariamente anche Alta Definizione, mentre l'audio non può essere multicanale. Il DivX è da considerarsi una codifica super ottimizzata in grado di generare buoni video a bit rate molto bassi, ma sicuramente non è in grado di assicurare la stessa qualità offerta dal DVD. Quindi un film compresso DivX contenuto in un solo CD (che ha capacità massima di 750MB) non potrà mai avere la qualità di un DVD (che ha capacità di 4,7GB, cioè 6,2 volte maggiore).

Dolby Digital

Ora noto come AC3 5.1, è un sistema proprietario che rappresenta il moderno standard della riproduzione Home Cinema. Si contano ben sei canali audio, appunto 5+1. I due canali posteriori sono stereo e in grado di riprodurre l'intera banda audio. Per poter usufruire di questa tecnologia è necessario sia un ricevitore che un amplificatore AC3.

Dolby Digital +

Ora noto come AC3+ 7.1, può fornire 7+1 canali e un'elevata qualità audio; rispetto all'AC3 aggiunge due nuovi canali, quelli laterali. Supporta un bit rate massimo di 6 Mb/s; nei dischi Blu-ray si usa fino a 1,7 Mb/s.

DTS-HD Master

Nuova versione del formato pensata per l'impiego nei DVD Blu-ray ed in prospettiva per l'utilizzo in studio. Il DTS-HD Master Audio offre fino ad 8 canali (7.1) con una codifica senza perdite (lossless).

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione.