Conference 2016: innovazione tecnologica per le emozioni

Partecipazione numerosa e qualificata al Media Center San Pio X per la conferenza "Passaggi: comunicazione e tecnologie oltre le frontiere" organizzata dall’associazione HD Forum Italia nell’ambito della partnership siglata con la Segreteria per la Comunicazione della Santa Sede. Esperti dell’audiovisivo a livello internazionale si sono confrontati sul tema dell’alta qualità delle immagini.

L'innovazione tecnologica applicata alla televisione produce emozioni. Per questa ragione la comunità tecnologica internazionale radunatasi in occasione della HD Forum Conference 2016 ha riconosciuto nella ricerca un forte stimolo per l’innovazione del settore audiovisivo. Focus principali della discussione l’Ultra HD con l’aggiunta dello High Dynamic Range (HDR) e del Wide Color Gamut (WCG): due parametri che permettono un netto miglioramento della qualità percepita dallo spettatore grazie all’incremento della gamma dei colori e della distanza tra bianchi e neri.

Proprio in virtù di questo sforzo tecnologico lo schermo televisivo riproduce l’enorme varietà di colori esistente nella dimensione reale, avvicinandosi alla capacità di percezione dell’occhio umano. In primo piano, dunque, le soluzioni tecnologiche a supporto delle emozioni degli utenti attraverso strumenti e applicazioni collocati lungo tutta la catena dell’audiovisivo, impiegando tutte le piattaforme di diffusione disponibili: digitale terrestre, satellite e web.

Il processo di continua evoluzione chiama in causa il ruolo degli enti di standardizzazione e di altri soggetti, come l’associazione HD Forum Italia, che puntano sul confronto e sul coinvolgimento di tutti i player della filiera per favorire l’armonizzazione e la condivisione di ciascuna innovazione.

Per Benito Manlio Mari, presidente di HDFI, si è trattato di «Una preziosa occasione di dibattito e confronto per tracciare il lavoro dei prossimi anni a sostegno della filiera dell’audiovisivo in Italia, in Europa e nel mondo. Un impegno tanto ambizioso quanto fattibile grazie alle grandi alleanze che HDFI mette in campo proprio nel compimento dei dieci anni di attività. In Vaticano - ha continuato Mari - abbiamo avuto l’opportunità di assistere allo storico processo di trasformazione dei media, portando un contributo in termini di avanguardia tecnologica ed esperienza internazionale».

Dal canto suo, monsignor Dario Edoardo Viganò, prefetto della SPC (Segreteria per la Comunicazione) e idealmente l'ospite di casa della Conference, ha affermato che «Nel nostro statuto approvato di recente viene sottolineata la necessità di stare al passo con i cambiamenti tecnologici per supportare al meglio i media della Santa Sede. Siamo nel pieno del processo di riforma chiesto da Papa Francesco. In questo ambito riteniamo di fondamentale importanza approfondire il rapporto speciale intrapreso con l’associazione HD Forum Italia attraverso la partnership strategica siglata nei mesi scorsi».

L’evento si è svolto in collaborazione con il Centro Televisivo Vaticano e con il contributo della Society of Motion Picture and Television Engineers (SMPTE), protagonista della seconda giornata della Conference. Fondamentale anche l’apporto fornito dagli sponsor: Eutelsat, MX1, tivù, Archimedia, LG, Mediaset, Nagra, Vesit, Samsung, Sony e dai supporter Fincons Group e Vislink.

Presentazioni relatori

SMPTE Centennial presentation: Moving Image
di Barbara Lange  Scarica PDF

Next Generation Entertainment: More, Faster, Better, Smarter and Perceptually Quantized Pixels
di Patrick Griffis  Scarica PDF

Dynamic Metadata
di Lars Borg  Scarica PDF

UHDTV Production Standards: SDI vs IP
di Hans Hoffmann  Scarica PDF

Interoperable Master Format: The Cinema and Multimedia bridge
di Sean Dukin  Scarica PDF

High Efficiency Compression Codecs
di Bruce Devlin  Scarica PDF

Editing & Mastering UHDTV: Studio Lossless or NearLossless Compression
di Bruce Devlin  Scarica PDF

Foto dell'evento

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione.